Di ventotto ce n’è uno ?

mussolini11Immagino i commenti circa il manifesto che accompagna questo articolo che incorporano aggettivi come “macabro”, “lugubre”, “orrido” e quant’altro. Ma è la realtà ad essere macabra ed il macabro permette di ricordare in maniera più duratura. In questo caso l’immagine deve essere un monito per chi come noi, anche nel proprio piccolo, lotta anche per quegli “italiani” che seppero far tanto ed altrettanto farebbero ancora. Un monito affinché un giorno non non si possano ripetere quegli errori di “buon padre di famiglia” che permisero questo.

Potremmo qui riempire pagine sulla vera fine del Duce d’Italia, su chi lo ha ucciso, sui perché  Una serie di misteri che si alternano ad indagini ed accertamenti che smentiscono la verità ufficiale. Ma servirebbe a poco.

Continua a leggere

ECCIDIO DI ROVETTA – Continuità ideale

Si è svolta il 18 Novembre a Roma, presso il cimitero del Verano, la commemorazione dell’eccidio di Rovetta.

Rappresentanti del Raggruppamento Romano di USN erano presenti in loco come ogni anno, a ricordare in maniera silente quel vile atto non di guerra, che vide cadere uccisi vigliaccamente a guerra terminata, un gruppo di giovani della Legione Tagliamento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Continua a leggere