Spiragli di luce

soleSabato 1° giugno, mentre c’era chi si drogava davanti alla televisione (mediadipendente) con insulsi programmi di intrattenimento o “approfondimento”, chi si riparava dai temporali “sognando” dentro un centro commerciale, chi lustrava la divisa per la festa della repubblichetta massonica che l’invasore ci ha regalato, a Roma, in una giornata piovosa, un sole radioso riscaldava gli animi di quegli uomini liberi che si sono ritrovati insieme dentro una sala dell’hotel dei Congressi per discutere dei problemi ormai allarmanti che stanno facendo precipitare la nostra Nazione e l’Europa intera in un baratro. Uomini sicuramente non “normali”, che si sono fatti anche centinaia di chilometri per partecipare a quello che era non solo un convegno, ma anche e soprattutto un occasione per conoscersi e per poter iniziare a portare avanti un comune progetto nel rispetto delle individualità dei singoli movimenti. Continua a leggere