L’umanità ipocrita

NOMADI

Fenomeno di degrado e degradante ormai consolidato a livello nazionale, questo trova a Roma, in questo caso attraverso il sindaco Alemanno, l’apoteosi del più becero perbenismo.

http://www.romatoday.it/politica/alemanno-sgombero-tor-de-cenci.html

Vien la nausea a leggere certi termini come “umanità”, “solidale” nei confronti di quella che è una vera e propria “cultura nomade” che non prevede ne una propria umanità, ne solidarietà, e soprattutto nessuna civiltà. Chi sceglie di essere “nomade” fa essenzialmente una scelta di vita importante, cioè quella di non riconoscere una patria, che corrisponde all’atto pratico nell’utilizzare le patrie degli altri succhiando parassitariamente tutto il possibile consapevoli della propria superiorità. Continua a leggere